Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia


Costituita nel 1973 con lo scopo di promuovere gli scambi commerciali tra l’Italia e il Giappone e di rafforzare le relazioni tra le aziende giapponesi associate che operano in Italia.
Chi siamo Come iscriversi
Comunicazioni dalla Segreteria
Incontro conviviale della C.C.I.G.I
[会員限定公開のコンテンツ]
02/11/2022
READ MORE
Studio Floreani Menucci & Associati 2022 settembre
[会員限定公開のコンテンツ]
17/10/2022
READ MORE

Attivita`

Comunicazioni

Informazioni sul Business in Italia

Elenco iscritti

(libera consultazione)

READ MORE
Nuovi soci del mese

(area riservata ai soci)

READ MORE
Elenco iscritti

(area riservata ai soci)

LOGIN

Chi siamo

La CAMERA DI COMMERCIO E INDUSTRIA GIAPPONESE IN ITALIA(CCIGI)

La CAMERA DI COMMERCIO E INDUSTRIA GIAPPONESE IN ITALIA è stata costituita nel 1973 con lo scopo di promuovere gli scambi commerciali tra l’Italia e il Giappone e di rafforzare l’intesa tra le aziende giapponesi associate che operano in Italia.

Nel mese di marzo del 1998, è stata registrata presso il Ministero delle Attività Produttive (area Commercio Estero).

Il ruolo principale della Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia è contribuire alla promozione e allo sviluppo degli scambi commerciali tra i due Paesi, fornendo utili informazioni ai soci per poter svolgere proficuamente il proprio business in Italia. Per il raggiungimento del proprio obiettivo, la CCIGI si fa carico di segnalare alle autorità italiane competenti (ministeri, questure, dogane, ecc) le problematiche riscontrate dai propri soci nelle loro attività di business, richiedendo interventi di miglioramento.

Rientrano in questa attività le annose questioni relative ai visti, ai permessi di soggiorno, alle patenti di guida. Per quanto riguarda queste ultime, è con viva soddisfazione che possiamo dire di essere riusciti a raggiungere una totale risoluzione della problematica. Di recente abbiamo intrapreso l’attività di sensibilizzazione sull’attuazione dell’accordo bilaterale tra Giappone e Italia in materia di previdenza sociale.

Tra i nostri impegni figura anche il rafforzamento dei legami tra le società giapponesi e le istituzioni presenti sul territorio italiano: Ambasciata del Giappone, Consolato Generale del Giappone, associazioni, scuola giapponese. Inoltre, grazie alle relazioni con le istituzioni poltico-economiche e le camere di commercio italiane, siamo attivi nella promozione dello scambio economico tra Giappone e Italia.

Le attività della CCIGI variano dall’organizzazione di seminari e conferenze, alle visite organizzate nelle diverse località di interesse culturale ed economico, agli incontri commerciali come il “Punto di Incontro”.

Socio ordinario
  • Possibilità di partecipare agli eventi organizzati della Camera:
      1. ”Punto di incontro”
        (visite ad aziende e istituzioni italiane)
      2. Seminari di interesse specifico
        (economia, fiscalità, giurisprudenza,etc.)
      3. Incontri conviviali
      4. Altre attività
  • Consultazione elenco iscritti
  • Ricezione di periodici
  • Organizzazione di comitati settoriali
    (10 sottocommissioni dedicate a settori specifici e finalizzate allo scambio di informazioni)
  • Partecipazione all’Assemblea Generale
  • Accesso all’Area Riservata del sito web

  • Socio osservatore
  • Possibilità di partecipare agli eventi organizzati della Camera:
      1. ”Punto di incontro” (visite ad aziende e istituzioni italiane)
      2. Seminari di interesse specifico (economia, fiscalità, giurisprudenza,etc.)
      3. Incontri conviviali
      4. Altre attività
  • Consultazione elenco iscritti
  • Ricezione di periodici
  • Partecipazione all’Assemblea Generale senza diritto di voto
  • Accesso all’Area Riservata del sito web
  • Soci della CCIGI

    Soci totali 178 (aprile 2022)


    Attività della CCIGI

    Viene indetta una volta l’anno per informare i soci sulle varie attività e sul bilancio dell’anno precedente, e per presentare il programma e il bilancio per l’anno successivo. A conclusione dell’assemblea viene organizzata una cena sociale per rafforzare i legami tra i soci.

    In Italia non è facile ottenere tutte le informazioni necessarie per le attività economiche. La Camera di Commercio Giapponese organizza per i soci seminari e conferenze per promuovere e migliorare le conoscenze relative all’economia e alla normativa in Italia. Gli argomenti, trattati da alcuni soci esperti nei vari campi, riguardano principalmente il sistema fiscale, le leggi sul lavoro, i grandi marchi di alta moda, i brevetti, ecc.

    Due volte l’anno organizziamo una visita presso aziende italiane, in collaborazione con le varie associazioni industriali e le camere di commercio, per approfondire la conoscenza delle realtà dei vari settori, oltre a sviluppare gli scambi a livello aziendale. Nel 2017 abbiamo visitato a Bari in giugno, novembre a Biella.

    Organizziamo per i soci osservatori, che sono in maggioranza italiani, incontri e seminari per la presentazione della propria società, oltre a fornire informazioni.

    Ciascun socio della Camera di Commercio appartiene ad uno dei settori elencati di seguito. In tal modo i soci possono condividere le informazioni e discutere sulle questioni comuni a livello settoriale.

    Elenco dei settori: abbigliamento, chimica e alimentari, meccanica e metalli, apparecchi elettrici ed elettronici, commercio, finanza e assicurazioni, trasporti e comunicazioni, distribuzione, altri.
    Inoltre abbiamo due filiali, una a Roma e l’altra a Torino.

    Le informazioni fornite dalle aziende socie vengono pubblicate sul nostro sito a disposizione degli altri soci. Queste informazioni riguardano la legislazione, il sistema fiscale, la situazione politica ed economica (con la collaborazione di Jetro Milano).

    Vengono offerte informazioni anche riguardanti questioni poco chiare, come la procedura da seguire per costituire una nuova società


    Presidente della CCIGI

    Eiko KOGA
    Mitsubishi Corporation Italia


    Un caro saluto ai Signori Soci della Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia. Sono Eiko KOGA, Presidente designato per l’anno fiscale 2022.

    Personalmente, mi trovo al mio secondo incarico in Italia per Mitsubishi Corporation. La prima esperienza risale al periodo 2006-2012; mentre adesso sono arrivato a luglio 2020 (con incarico decorrente da aprile 2020). Nel tempo intercorso tra i miei due incarichi, ho potuto constatare che l’Italia ha compiuto considerevoli passi avanti nel processo di digitalizzazione. Si può senz’altro affermare che l’Italia sia un Paese pioniere nello sviluppo di servizi che si avvalgono dell’ICT per il loro funzionamento e la loro fruizione. Si pensi, ad esempio, all’App Vaccini che è stata sviluppata per il controllo dei Green Pass.

    In considerazione dei molteplici avanzamenti prodottisi, sarà mia premura, basandomi sulla mia pur modesta esperienza in Italia, cercare di portare avanti le attività svolte dalla nostra Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia, soprattutto grazie al sostegno fornito dell’Ambasciata del Giappone in Italia, dal Consolato e tutti gli Stakeholders seguendo la strada già tracciata dal mio predecessore Presidente Dott. Saijo. A questo proposito, desidero cogliere l’occasione per chiedere la vostra preziosa collaborazione per un migliore lavoro.

    La nostra Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia, fin dalla sua fondazione nel 1973, si è adoperata al fine di promuovere gli scambi economici e commerciali tra il Giappone e l’Italia nonché le relazioni tra i soci, così assicurando loro indubbi benefici per ben 49 anni. L’anno prossimo, quindi, festeggeremo il 50° anniversario dalla fondazione. L’obiettivo è di continuare le attività finora svolte, ovvero la raccolta e divulgazione di informazioni utili ai fini di incrementare il business condotto dai soci in Italia, l’organizzazione di seminari e momenti di netwoking economico-culturali, il contatto e la richiesta di interventi alle istituzioni italiane competenti nei diversi ambiti (ivi compresi gli enti privati), l’organizzazione di eventi di incontro tra soci giapponesi e soci italiani, ecc.

    Purtroppo, negli ultimi 2 anni, a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia da Corona Virus - Covid 19, abbiamo dovuto optare per la modalità in remoto per la realizzazione di seminari e del progetto “Punto d’Incontro”, mentre siamo stati costretti a sospendere tutte le altre attività che prevedono necessariamente la presenza fisica, quali quelle che includono momenti di networking tra i soci, o con amministrazioni pubbliche e imprese private italiane. Oggi, però, grazie al temine dello Stato di Emergenza a fine marzo 2022, che porta ad un graduale ritorno alla normalità a partire dal mese di aprile, stiamo considerando l’eventualità di riavviare in presenza le attività più significative per i nostri soci. Chiediamo quindi la Vostra comprensione e sostegno.

    Purtroppo, però, di recente siamo testimoni dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Ciò sta causando non soltanto un’impennata dei prezzi dell’energia, ma anche la cessazione degli scambi commerciali con i paesi coinvolti e, in generale, una grande confusione delle attività logistiche recando danno all’economia italiana ai suoi business. Trasferimenti per attività di business, che avevano cominciato ad avere esiti positivi a seguito delle deregulation alla frontiera giapponese, sono di nuovo limitati a causa di tale conflitto. La luce di speranza appena intravista è stata nuovamente spenta.

    Nonostante queste premesse, mi auguro fortemente di migliorare le condizioni delle attività imprenditoriali dei nostri soci e di rafforzare il rapporto di scambio business tra l’Italia e il Giappone grazie all’intensificazione della collaborazione tra i soci, l’Ambasciata e il Consolato del Giappone, le istituzioni pubbliche e gli enti privati italiani al fine di affrontare e superare le nuove difficoltà presentatesi.

    Desidero farvi i miei migliori auguri di buona salute e di prosperità per le vostre attività.

    Aprile 2022
    Eiko Koga
    Presidente della Camera di Commercio ed Industria Giapponese in Italia


    Presidente Onorario

    OE Hiroshi
    Ambasciatore del Giappone in ItaliaHonorary President


    I membri della Camera di Commercio Giapponese in Italia sono continuamente impegnati non solo nel rafforzamento delle relazioni commerciali, ma anche delle relazioni bilaterali tra il Giappone e l’Italia. A tal riguardo desidero esprimere la mia gratitudine per tutte le loro attività.Quest’anno è stato nominato Presidente della Camera di Commercio Giapponese in Italia il Sig. Koga, Presidente della Mitsubishi Italia S.p.A. L’Ambasciata continuerà a partecipare alle attività e a collaborare con la Camera di Commercio Giapponese come ha fatto finora, intensificando sempre più gli scambi con le aziende associate.

    Sono passati più di due anni da quando è cominciata la lotta al Coronavirus. Ritengo che negli ultimi due anni le aziende giapponesi che operano qui sul territorio abbiano dovuto affrontare molti inconvenienti e situazioni difficili, non senza preoccupazioni nella vita quotidiana.Con l’emergere delle varianti, la situazione dei contagi è stata un susseguirsi di aumenti e cali, ma è migliorata grazie alla campagna vaccinale e il Governo italiano ha deciso di non prolungare lo stato di emergenza oltre il 31 marzo di quest’anno. Anche il Giappone ha notevolmente allentato le restrizioni alle frontiere per gli ingressi dall’Italia. La convivenza con il Coronavirus continuerà, tuttavia mi auguro che questo allentamento delle restrizioni permetta la ripresa della circolazione delle persone e delle attività economiche. L’Ambasciata del Giappone, in collaborazione con il Consolato Generale di Milano, continuerà a supportare le aziende giapponesi in Italia fornendo informazioni sulle misure e politiche del governo italiano, nonché cercando di migliorare sempre più il contesto imprenditoriale collaborando con le autorità italiane a partire dall’impegno per un rapido rilascio dei permessi di soggiorno e lavoro.

    Accanto ad una notizia positiva, purtroppo ne abbiamo una negativa: l’invasione militare dell’Ucraina da parte della Russia alla fine di febbraio. Il Governo giapponese, riconoscendo che un tale cambiamento unilaterale della situazione attraverso l’uso della forza è inaccettabile e che si tratta di un momento estremamente grave che scuote le fondamenta dell’ordine della comunità internazionale, Asia inclusa, ha annunciato l’adozione di misure risolute come l’imposizione di sanzioni economiche alla Russia, in collaborazione con tutti i paesi del G7, Italia compresa.
    A distanza di più di un mese dall’invasione, i negoziati tra Ucraina e Russia per il cessate il fuoco si stanno svolgendo a intermittenza, e vedendo quanto intercorre tra le parti ed essendo ancora molto ampio il divario tra le rispettive posizioni, il futuro dei negoziati è imprevedibile.
    Inoltre, il peggioramento della situazione in Ucraina ha portato a un ulteriore aumento dei prezzi del carburante e conseguenti problemi nella logistica che hanno avuto un forte impatto su tutte le attività. Pertanto auspico davvero che la guerra finisca il prima possibile.
    L’Ambasciata del Giappone continuerà a mantenere stretti legami con il Governo italiano e a prestare attenzione a ciò che accade, a cominciare dalla risposta italiana e del G7 alla guerra, e alle misure economiche a livello nazionale, condividendo tali informazioni anche con le aziende giapponesi.

    Il Giappone e l’Italia intrattengono da molto tempo relazioni amichevoli e svolgono insieme un ruolo importante nella comunità internazionale. Anche in futuro continueremo ad accogliere le vostre opinioni e la vostra collaborazione al fine di individuare settori ancora da sviluppare in politica, economia e cultura, mettendo tutto il nostro impegno nel coltivare buone relazioni.

    L’Ambasciata è sempre aperta a tutti, quindi non esitate a contattarci.

    Il 1º aprile 2022,
    OE Hiroshi
    Ambasciatore del Giappone in Italia


    Vice Presidente Onorario

    AMAMIYA Yuji
    Console Generale del Giappone a Milano


    Con la nomina di KOGA Eiko, Presidente di Mitsubishi Italia S.p.A., a Presidente della Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia per l’anno in corso, si è insediato un nuovo Consiglio di Amministrazione. Il Consolato Generale continuerà a cooperare con la Camera di Commercio e a partecipare attivamente alle sue iniziative.

    Dopo più di due anni dall’inizio della pandemia da coronavirus che, finalmente, pare avviarsi alla conclusione, è sorta una nuova minaccia per la stabilità globale, con l’aggressione contro l’Ucraina da parte della Russia in violazione del diritto internazionale. Il governo del Giappone intende agire con fermezza, operando di concerto con la comunità internazionale, a difesa dei fondamenti dell'ordine globale. Anche l’Italia, che è parte del G7 e membro fondatore dell'UE, ha adottato rapidamente sanzioni contro la Russia. Nel Nord Italia, per ciò che ho potuto conoscere più da vicino, il governatore della Lombardia Fontana e il sindaco di Milano Sala hanno immediatamente espresso, ciascuno per proprio conto, piena solidarietà nei confronti dell'Ucraina, e nei diversi territori si stanno promuovendo attivamente forme di accoglienza per i profughi in fuga dalla guerra. Auspico che i timori del popolo ucraino rispetto al destino che attende la propria patria possano al più presto trovare soluzione.

    Credo che non poche aziende, fra i soci della nostra Camera, si trovino di fronte a gravi difficoltà in conseguenza dell’attuale aggressione militare, avendo interessi in Ucraina, in Russia o in ambedue i Paesi. In Italia, Paese fortemente dipendente dalla Russia per l’importazione di risorse energetiche, vi è il timore che non solo le attività commerciali ma anche la vita quotidiana dei cittadini possa patire conseguenze negative. Le previsioni di crescita dell’economia lombarda, che si prevedeva avrebbe raggiunto nuovamente i livelli pre-pandemici nel corso di quest’anno, sono state riviste al ribasso a causa dell'aumento dei prezzi dell'energia e di altre materie prime, gettando un’ombra sulle prospettive di sviluppo future. I nostri soci hanno fatto fronte alla pandemia, come il mondo intero, “trasformando un problema in un’opportunità” e imprimendo un significativo mutamento nella nostra società. Penso che anche il problema attuale debba essere affrontato attingendo alle nostre conoscenze, pur in un contesto radicalmente mutato e capace di scuotere le nostre certezze. Il Consolato Generale, in collaborazione con l'Ambasciata, si impegna a condividere e scambiare informazioni con tutti voi, dedicando grande attenzione a queste tematiche.

    Lo scorso anno l’Italia ha assunto la presidenza del G20 e, per quanto riguarda le regioni del Nord Italia sotto la nostra giurisdizione, si sono svolti a Venezia l’incontro dei Ministri delle finanze e a Trieste quelli dei Ministri per la transizione digitale e dei Ministri della ricerca. A Milano, inoltre, si è tenutala pre-COP26, riunione preparatoria alla 26a Conferenza delle Parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC). In tutte queste occasioni il personale del Consolato ha supportato i Ministri e le delegazioni in visita. Nel corso dell’anno si sono anche tenute le cerimonie di consegna delle onorificenze del Governo giapponese e dei riconoscimenti del Ministro degli affari esteri, che non era stato possibile consegnare nel 2020 a causa delle misure di contenimento della pandemia. Riteniamo che ciò abbia contribuito alla promozione delle relazioni del Giappone con l’Italia e con altri Paesi del G20, e il personale del Consolato proseguirà nel proprio impegno per promuovere le relazioni tra Giappone e Italia.

    Anche quest’anno il Consolato Generale, in collaborazione con l’Ambasciata, continuerà a sostenere i soci della Camera di Commercio, raccogliendo e trasmettendo informazioni sui provvedimenti del Governo e delle Autorità locali per supportare il contesto imprenditoriale. Proseguiremo inoltre nel nostro impegno a erogare servizi consolari e a diffondere informazioni relative alla sicurezza con precisione e tempestività, a tutela dei cittadini giapponesi residenti nel Nord Italia, affinché possano vivere serenamente la propria quotidianità.

    Aprile 2022,
    Consolato Generale del Giappone a Milano
    Console Generale AMAMIYA Yuji

    Elenco loghi soci

    * In ordine casuale e variabile

    Clicca qui per l’elenco compreto dei soci